Federica Montanarini: “Stagione sicuramente positiva, poste le basi per un futuro luminoso”

Federica Montanarini: “Stagione sicuramente positiva, poste le basi per un futuro luminoso”

Momento di bilanci e di riflessioni in casa Rugby Brescia, dopo la conclusione della stagione agonistica della Prima Squadra. Una stagione che ha visto i nostri ragazzi conquistare per il terzo anno consecutivo l’accesso alla Poule Promozione, durante la quale qualche infortunio di troppo ha impedito alla truppa di coach Marco Pisati di lottare fino alla fine per l’accesso alle semifinali. Resta forte, comunque, la sensazione che la strada intrapresa dalla Società sia quella giusta, dentro e fuori dal campo, come ha avuto modo di sottolineare la nostra Presidente Federica Montanarini.

“Sono sicuramente soddisfatta di quanto fatto dai ragazzi della Prima Squadra. Hanno disputato una Prima Fase di grande livello, giocando alla pari contro squadre costruite per vincere il girone e concludendo poi a un solo punto di distacco dalla prima in classifica. Rimane un pizzico di rammarico per la Poule Promozione, ma siamo stati davvero molto sfortunati, con tantissimi infortuni che hanno costretto il nostro coach a fare i salti mortali per mandare in campo 15 giocatori. Nonostante questo, anche in questa seconda fase siamo usciti dal campo sempre a testa alta, dando il massimo e giocando alcune partite molto belle. Dopo la terza vittoria consecutiva nel girone d’andata eravamo praticamente al secondo posto in classifica e sono convinta che se avessimo vinto la partita di Colorno, dove fino a cinque minuti dalla fine stavamo vincendo, forse staremmo parlando di un altro finale di stagione”.

Infortuni che, se vogliamo, hanno dato modo ai più giovani di mettersi in mostra e conquistare un ruolo sempre più importante. “Un aspetto da sottolineare – continua la nostra Presidente -, perché ragazzi come Gazzoli, Rossini, Carilli e tanti altri hanno ricevuto da coach Pisati la chance importante di scendere in campo in Serie A e l’hanno sfruttata alla grande, disputando prestazioni di grande efficacia e personalità. Una cosa non da tutti, perché sappiamo che il nostro campionato è un torneo di ottimo livello e lasciare il segno non è affatto facile. Quindi sicuramente un plauso al nostro coach per aver creduto e trasmesso fiducia ai giovani, ma anche agli stessi ragazzi per aver risposto come meglio non avrebbero potuto”.

Quando si associa la parola “giovane” al Rugby Brescia viene, però, viene in mente anche quel Settore Giovanile che conta qualcosa come 400 iscritti circa. “Numeri incredibili – continua Federica Montanarini -, che testimoniano come il movimento abbia delle basi incredibilmente solide, grazie al lavoro di allenatori fantastici e di bambini e ragazzi con una passione smisurata per questo sport. Mi riempie di gioia vedere i piccoli dell’Under 6 scendere in campo con i loro caschetti, ma anche vedere i più grandi dell’Under 16 e della 18 disputare un bellissimo campionato, con alcuni di loro già entrati nel radar di Pisati. Merito, sicuramente, anche del lavoro dell’Accademia, che assicura una formazione non indifferente per la loro crescita”.

Basi solide da cui è già partito il progetto per il futuro. “Vietato fermarsi – conclude la Presidente -: sono convinta che la strada intrapresa sia quella giusta e con il contributo fondamentale delle straordinarie persone che insieme a me portano avanti questa Società, guardiamo subito avanti per dare un futuro ancora più luminoso a questa realtà. Uno step importante sarà sicuramente la Club House, che sarà inaugurata tra poco e sarà prontissima per la prossima stagione. Ma tante cose bollono in pentola e confidiamo che anche il tessuto imprenditoriale della nostra città sia sempre più sensibile all’attività del Rugby Brescia e che ci dia un sostegno sempre più concreto che ci consenta di portare avanti questo nostro sogno”.

Davide Antonioli

Inserisci un commento