Rugby e scuola, connubio vincente: il Progetto Scuole del Rugby Brescia

Rugby e scuola, connubio vincente: il Progetto Scuole del Rugby Brescia

Barba bianca e sorriso contagioso: Gigi Zani, il nostro responsabile del Progetto Scuole, si presenta così, trasmettendo fin dal primo sguardo entusiasmo e passione. Gigi é un veterano del rugby bresciano: tante esperienze in varie società della provincia sia come giocatore che come allenatore e, infine, l’approdo all’Invernici, con tante idee e progetti da realizzare. “L’attività nelle scuole è fondamentale per la vita di un Club” – racconta Gigi – “I piccoli dell’Under 6 e Under 8 sono gli atleti del futuro ed è importante coltivare la loro passione fin dalla tenera età”.

“Nelle scuole del territorio nelle quali abbiamo lavorato è stata subito evidente la voglia di rugby, di giocare e di divertirsi insieme, praticando uno sport dai valori fondamentali per la crescita dei ragazzi” – continua Gigi – “La vera sorpresa però sono gli insegnanti che vedono nell’attività che svolgiamo un’opportunità nuova per i ragazzi di cimentarsi in uno sport diverso da quelli solitamente praticati durante l’ora di educazione fisica”.

Anche se il progetto scuole del Rugby Brescia ha visto la luce da pochi mesi, i primi risultati sono già tangibili: “Vedo l’entusiasmo dei ragazzi, il coinvolgimento degli insegnanti e il passaparola fra istituti che ci sta portando ad ampliare il nostro raggio d’azione, coinvolgendo un numero sempre maggiore di ragazzi (dalla scuola materna alla scuola primaria di secondo grado)”.

“Non è semplice l’attività che svolgiamo nelle scuole” – aggiunge Gigi – “ci vuole pazienza e dedizione. Tutto deve essere un gioco, un’attività divertente attraverso la quale trasmettere i valori e le peculiarità del magnifico mondo del rugby”.

L’obiettivo è quello di coinvolgere un numero sempre maggiore di scuole, soprattutto nei quartieri limitrofi allo Stadio Invernici, nell’ottica di trasformare l’impianto in un punto di riferimento per i bambini ed i ragazzi dove praticare sport e divertirsi.

Ed il futuro? “Abbiamo in programma diverse attività da svolgere quest’estate, coinvolgendo i centri estivi ed i grest in giornate dedicate al rugby sul campo da gioco” -conclude Gigi – “Stiamo anche valutando la possibilità di un camp a tutto rugby organizzato direttamente da noi, aperto ai nostri atleti e a chiunque voglia iniziare a praticare il nostro bellissimo sport”.

Cerchiamo insegnanti di educazione fisica e scuole interessate alla nostra attività: per maggiori informazioni inviare una email a comunicazione@jrbs.it

Inserisci un commento