Stop in terra emiliana: Noceto si impone 18-10

Stop in terra emiliana: Noceto si impone 18-10

Il Rugby Brescia non riesce a cancellare il numero 0 dalla casella delle vittorie in campionato e viene sconfitto 18-10 dal Rugby Noceto. Un match dalle poche emozioni, come testimonia il punteggio finale, in cui a decidere sono stati i calci piazzati del francese Picardet. Nel bene e nel male, se consideriamo da un lato i due suoi errori che hanno tenuto in vita Brescia, dall’altro il calcio mandato a segno al 33′ del secondo tempo che ha deciso le sorti dell’incontro, togliendo tra l’altro ai nostri, ancora una volta nelle battute finali, il punto di bonus difensivo.

Coach Larini manda in campo il seguente XV: Pagliarini, Malinovskyy, Gabelli, Carritiello, Savina, Picardet, Albertini, Barbieri, Freddo, Bongiorni, Boccalini, Mazzoni, Negri, Ferro, Singh; coach Pisati risponde con Gustinelli, Bianchini, Azzini, Bertè, Secchi Villa, Locatelli, Gazzoli, Gandolfi, Rossini, Casali, Fierro, Reboldi, Trevisani, Romano, Armantini. Avvio veemente dei padroni di casa, che al 5′ si portano subito in vantaggio 7-0 grazie alla meta di Ferro su maul, trasformata da Picardet. I nostri ragazzi reagiscono riversandosi nei 22 metri emiliani, ma non riescono a rendersi pericolosi dalle parti della linea di meta. Noceto allora ne approfitta per piazzare una nuova zampata con Picardet, che al minuto 16 manda a segno il calcio di punizione del 10-0. Brescia si riversa nuovamente nella metà campo gialloblu per riaprire il match, ma il calcio di punizione di Azzini in chiusura di prima frazione non trova i pali. Si va così al riposo sul risultato di 10-0 in favore di Noceto.

La ripresa si apre con una brutta notizia per i padroni di casa, costretti all’inferiorità numerica dopo l’ammonizione di Malinovskyy. Brescia cerca di approfittarne per rientrare in partita e ci riesce, trovando al 3′ la meta di Armantini e la relativa trasformazione di Azzini: 10-7 Noceto. Pisati cerca di dare nuova linfa ai suoi inserendo Zoli per Romano, ma è la formazione di casa al 15′ ad allungare nuovamente sul 15-7 grazie alla meta su maul, fortunatamente non trasformata dal solito Picardet. I nostri allora cercano di stringere i tempi e al 21′ si riportano sotto con il calcio trasformato da Azzini: 15-10 Noceto. Punteggio che rimane invariato dopo un nuovo calcio piazzato non mandato a segno da Picardet, quando mancano 10 alla fine. Le speranze bresciane, però, vengono infrante dallo stesso Picardet, che a 7 dalla fine manda questa a volta tra i pali un altro calcio di punizione, che vale il 18-10 per i gialloblu. I nostri non riescono più a reagire: Noceto porta così a casa la vittoria, infliggendo a Locatelli e compagni la quarta sconfitta di questo inizio di campionato.

Davide Antonioli

Inserisci un commento