Under 14, un grande Big Challenge per i nostri ragazzi: 2^ posto sul podio!

Under 14, un grande Big Challenge per i nostri ragazzi: 2^ posto sul podio!

Ottima prestazione della nostra U14 che ha partecipato alla 12^ edizione del Big Challenge – 1^ Memorial Simone Sau organizzato da Rugby Noceto F.C. classificandosi al secono posto assoluto su 16 squadre partecipanti. Il torneo, ottimamente organizzato, si è sviluppato su due giornate. Durante la giornata di sabato si è svolta la fase di qualificazione; domenica invece si sono svolti due veri e propri trofei, il Challenge per le prime 8 squadre e gli Emergenti per le restanti squadre dalla nona alla sedicesima.

La giornata di sabato ci vede vincitori assoluti del girone battendo, senza mettere mai in dubbio il risultato finale, rispettivamente Colorno, Viterbo e l’Aquila. Buono l’impegno anche se l’avvio non è stato dei migliori sul piano di gioco collettivo.
La notte però porta consiglio e già dal riscaldamento capiamo che i ragazzi hanno la giusta concentrazione: unica nota negativa è l’infortunio del nostro numero 10 Mattia Delbono che, proprio nella fase di riscaldamento, si frattura un dito della mano sinistra.

I compagni di squadra ripagano l’infortunio di Mattia con due prestazioni magistrali battendo rispettivamente Rugby Parma e Rugby Tarvisium dopo due tempi regolamentari di rara intensità e bellezza di gioco tanto che hanno attirato parecchio pubblico ai bordi del campo per godersi lo spettacolo. Con queste due importanti vittorie i giocatori della nostra U14 si meritano a pieni voti l’accesso alla finale per il 1^ e 2^ posto del Challenge.

Dopo la pausa pranzo si disputano le finali ed i nostri avversari sono Rugby Villa Panfili di Roma, avversari dalla notevole prestanza fisica per la categoria.  A sostegno dei compagni però ricompare in panchina Mattia Delbono che, nonostante il viaggio al Pronto Soccorso di Brescia per la riduzione della frattura, ha scelto di tornare a Noceto per stare vicino ai compagni: un plauso speciale a questo giovane atleta che ci ha dimostrato come la maglia non sia una semplice t-shirt da indossare prima di scendere in campo ma una vera e propria passione.

Dal fischio di inizio purtroppo vediamo una squadra disorientata ed in balia degli avversari che nel primo tempo annichiliscono i nostri giocatori che tentano solo delle timide risposte ad una aggressività importante degli avversari infatti il primo tempo si chiude con 4 mete a zero per i romani. Nella ripresa però i nostri giocatori rispondono colpo su colpo agli avversari arrivando in meta due volte con pregevoli azioni finalizzate da due guizzi personali da veri atleti, ma purtroppo è troppo tardi e le mete incassate nel primo tempo sono impossibili da recuperare.

Onore agli avversari che si sono pienamente meritati la vittoria mostrando oltre alle doti fisiche anche un ottimo gioco tattico, ma un BRAVISSIMI va a tutti i nostri giocatori che sono scesi in campo e che hanno dato tutto quello che avevano per arrivare in finale.
Permettetemi anche di ringraziare anche gli altri giocatori che non sono stati convocati perché senza di loro non potremmo lavorare bene in allenamento, gli accompagnatori ed i genitori che, al seguito, sostengono sempre a gran voce i giocatori.

Testo di Aldo Bozzoni, Ph. Barbara Bonfadini

Inserisci un commento