Viaggio nel Settore Giovanile del Rugby Brescia: il punto sull’Under 10

Viaggio nel Settore Giovanile del Rugby Brescia: il punto sull’Under 10

Per la seconda tappa del nostro viaggio alla scoperta dell’attività del Settore Giovanile del Rugby Brescia, abbiamo fatto una chiacchierata con Michele Zingarelli, uno dei responsabili dell’Under 10. Ecco quello che ci ha raccontato sui nostri giovanissimi atleti e sulle prossime attività in programma.

“Il movimento dell’Under 10 poggia le basi, come sottolineato da Francesca Bruni Zani nella sua intervista di settimana scorsa, sul lavoro di squadra: per questo voglio dire che senza la preziosa collaborazione sul campo di Stefano Acunzoli e Daniele Romano, tallonatore della Prima Squadra, e di Paolo Gennari a livello organizzativo, la nostra attività settimanale non sarebbe possibile. E la stessa Francesca, tra l’altro, ci dà una grossa mano per quanto riguarda la preparazione atletica dei ragazzi. Come Under 10 possiamo contare su un gruppo di circa 30 bambini: alcuni di questi si sono avvicinati nelle ultime settimane al rugby, aspetto sicuramente molto positivo, altri fanno parte della nostra Società magari dall’Under 6 o dall’Under 8, oppure sono al secondo anno di Under 10. Per questo i nuovi vengono inseriti in un contesto già collaudato e  in un gruppo che presenta un livello tecnico sicuramente medio-alto, come testimoniano i complimenti che riceviamo in occasione di tornei e amichevoli”.

Cambia l’età dei bambini, non la funzione educativa e formativa dell’attività sportiva. “Certo – continua Michele -, sappiamo di avere un ruolo importante sia in campo sia fuori e cerchiamo di dare il nostro insegnamento ai bambini per quanto riguarda la condivisione degli spazi con i compagni di squadra, la socializzazione e tutto il resto”.

Poi, in campo, si comincia a fare sul serio. “A questa età possiamo dire che si assiste ai primi assaggi di rugby vero – aggiunge Michele – e si chiede ai bambini di cominciare a ragionare da squadra: tutto ciò che può essere una azione individuale, quindi, deve ottenere l’appoggio e il sostegno dei compagni di squadra, differentemente da quanto, per forza di cose, avviene nelle Under inferiori. Un lavoro importante, quindi, che viene portato avanti anche in ottica di quanto succederà al momento del passaggio in Under 12″.

E con l’arrivo della primavera grandi appuntamenti in programma. “Sì – conclude Michele – abbiamo in calendario tornei sia di carattere nazionale, come il Torneo Carnevali a Borgo Poncarale il prossimo weekend o gli appuntamenti di Noceto e Parma, sia internazionale, come la trasferta che stiamo organizzando in Francia. Per tutti questi appuntamenti stiamo preparando i ragazzi al meglio e intensificando i nostri allenamenti”.

Davide Antonioli

Inserisci un commento