Viaggio nel settore giovanile del Rugby Brescia: il punto sull’Under 18

Viaggio nel settore giovanile del Rugby Brescia: il punto sull’Under 18

Si conclude con la chiacchierata con coach Stephen Nicol, allenatore dell’Under 18 insieme a coach Massimo Giacomantonio, il nostro viaggio, cominciato circa un mese fa, all’interno del Settore Giovanile del Rugby Brescia. Approfittiamo per ringraziare Francesca Bruni Zani, Michele Zingarelli, Mauro Braghin, Aldo Bozzoni ed Ernesto Bruni Zani per essere intervenuti, oltre naturalmente a tutti i loro collaboratori e assistenti (e atleti della Prima Squadra) per lo straordinario lavoro che portano avanti ogni settimana, dentro e fuori dal campo! Ma torniamo alla nostra Under 18…a te la parola, Stephen!

“Stiamo vivendo una stagione estremamente positiva, come dimostra la classifica, che ci vede primi con otto punti di vantaggio sulla seconda a due giornate dal termine, con statistiche che dicono che abbiamo la miglior difesa, il miglior attacco e il maggior numero di mete realizzate. La squadra sta rispondendo in maniera ottimale al lavoro che stiamo proponendo tutte le settimane, ha un elevato tasso di frequenza agli allenamenti e si sta dimostrando un gruppo molto unito e compatto dal punto di vista umano: una cosa che mi sta molto a cuore e che viene sicuramente prima di qualsiasi risultato sul tabellone”.

La settimana scorsa ci avevano colpito le parole di Ernesto Bruni Zani sulla difficoltà di dover gestire, nell’Under 16, una fase molto delicata nella vita di un ragazzo. “So bene a cosa si riferisce – aggiunge sorridendo Stephen -, in quanto a quell’età le problematiche extra-rugby spesso influiscono sia sulla prestazione sia, a volte, sulla decisione di proseguire o meno l’attività. Problematiche che, invece, si fanno sentire meno con i ragazzi più grandi, anche se sappiamo che anche noi tecnici della Under 18 abbiamo un ruolo importante fuori dal campo e chiaramente ci teniamo a fare del nostro meglio anche in quel frangente”.

Il campionato volge al termine, ma i banchi di prova non sono finiti. “Assolutamente – conclude Stephen -: due settimane fa siamo scesi in campo contro Crema, in una di quelle partite sulla carta abbordabili, invece abbiamo dovuto sudare fino alla fine per portare a casa la vittoria. Al termine della stagione regolare ci sarà una Fase Interregionale, che ci vedrà opposti alle formazioni meglio classificate nei gironi di Piemonte e Liguria, durante la quale cercheremo di fare del nostro meglio puntando sulla nostra arma principale, ovvero il lavoro di squadra e la solidità del nostro gruppo!”

Davide Antonioli

Inserisci un commento